Crea sito

Un quotidiano tedesco: “Mafia in Italia aspetta soldi da UE”

Condividi questo articolo:

Le parole scioccanti del Die Welt

A volte, purtroppo, il giornalismo mostra la parte peggiore delle persone. E’ ciò che è accaduto oggi al Die Welt, un importante quotidiano tedesco di stampo conservatore, fondato nell’allora zona occupata dal Regno Unito, ad Amburgo.

L’articolo, che potete leggere (in tedesco) a questo link, critica in maniera estremamente ignorante l’ipotesi di aiutare i Paesi più colpiti dal Coronavirus. Si tratta di una lunga esortazione al Governo tedesco, di valutare attentamente se sia il caso di mostrare solidarietà ai Paesi in difficoltà.

I paesi dell’Unione europea dovrebbero certamente aiutarsi a vicenda nella crisi per il Coronavirus. Ma senza alcun limite? E senza alcun controllo? In Italia, la mafia sta solo aspettando una nuova pioggia di soldi da Bruxelles.

Il titolo scelto dall’edizione online è già eloquente e invita “Frau Merkel” a non fare passi indietro: “Non ceda”, è l’esortazione rivolta alla cancelliera.

Una forma ignorante di giornalismo

Qualche giorno fa vi avevo già parlato del giornalismo tedesco, in riferimento ad un articolo del Bild, apparentemente volto alla solidarietà, che in realtà celava ben altro. Leggendo fra le righe, appariva chiaro come ci fossero riferimenti alla “dolce vita” in Italia, al bello del non far niente, ed alle vacanze; traspariva perfettamente il senso di superiorità dei laboriosi tedeschi.

Oggi il Die Welt rincara pesantemente la dose, facendo chiari parallelismi fra l’Italia e la mafia. In Italia, afferma Die Welt, “la mafia è un fenomeno di portata nazionale e sta solo aspettando una nuova pioggia di soldi da Bruxelles“. Le risorse europee destinate a Roma, si legge, dovrebbero essere spese “solo per la sanità” e “naturalmente gli italiani dovrebbero essere controllati da Bruxelles e dimostrare l’uso appropriato del denaro.

Vorrei ricordare ai giornalisti tedeschi, che il nostro Paese non è solo fatto di mafia ed illegalità. I cittadini italiani hanno voglia di lavorare, e proprio a questo servirebbero gli aiuti europei: le aziende hanno bisogno di liquidità per ripartire, per acquistare materiale, per pagare fornitori e dipendenti.

Un quotidiano tedesco: "Mafia in Italia aspetta soldi da UE"

Come può un giornalista scrivere un articolo del genere? Mi chiedo quale forma di giornalismo sia questa. Io non sono un giornalista, né tantomeno un politico o un economista, però non oserei mai scadere in questo tipo di stereotipi accusatori verso un altro popolo.

La mafia in Italia aspetta i soldi dell’UE? No, caro Die Welt.

Le aziende aspettano quei soldi, per ripartire, per far lavorare le persone che non stanno aspettando altro che poter riavere le loro vite.

La prossima volta, prima di parlare dell’Italia, contate fino a dieci, oppure cento.. anzi, meglio mille.

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *