Crea sito

Rula Jebreal insulta Trump per il suo aspetto fisico

Condividi questo articolo:

Rula fa la “bulletta” su Twitter

E’ successo davvero: Rula Jebreal insulta Trump per il suo aspetto fisico; proprio lei, la paladina dell’uguaglianza e del buonismo. Per correttezza vi riporto il tweet esatto:

Traduco per coloro che non conoscono la lingua inglese: “Il Presidente degli Stati Uniti d’America”.

L’intento di Rula è chiarissimo: screditare Donald Trump per una sua caratteristica fisica legata, in questo caso, ai capelli.

Preciso che il Presidente degli USA ha 73 anni, perciò trovo perfettamente normale la presenza di qualche particolarità fisica.

L’incoerenza delle neo-femministe

Avevo già parlato delle neofemministe in un articolo dedicato, quando hanno insultato Giorgia Meloni come donna e come essere umano, dimostrandosi incoerenti, meschine e faziose.

Uno dei precetti del femminismo dovrebbe essere la parità fra i due sessi, unita ad un forte e convinto rispetto di tutte le caratteristiche fisiche altrui; a tal proposito, assistiamo ogni giorno a pesanti campagne neofemministe sull’accettazione delle particolarità fisiche altrui, perciò ci si aspetterebbe un ottimo esempio da chi si fa portavoce di tali principi.

Rula Jebreal insulta Trump per il suo aspetto fisico
Rula Jebreal

Rula Jebreal, in particolare, si è sempre spacciata come paladina dei diritti umani, dell’uguaglianza e, più in generale, dell’intera sinistra. Nel suo essere dichiaratamente femminista, ci si aspetterebbe comunque la difesa dei diritti di tutti gli individui, non soltanto quelli di sesso femminile.

Insultando Trump, non come politico ma come uomo (per di più di una certa età), ha dimostrato quanto sia piccola come donna e quanto poco le interessi difendere le persone.

Il suo scopo è la difesa di coloro che reputa più simili a lei (concetto che ha espresso più volte pubblicamente); affermazione, questa, tremendamente razzista e classista. Proteggere una persona in base al sesso, si identifica come sessismo, lo stesso sessismo contro cui Rula dice di combattere.

La verità è una sola: femminismo e maschilismo sono due brutte facce della stessa medaglia.

 

 

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *