Crea sito

Vauro: “Non c’è nessun complotto della magistratura contro Salvini”

Condividi questo articolo:

Il video

Secondo Vauro non c’è alcun complotto della magistratura contro Salvini.

Questa è l’opinione che il vignettista di estrema sinistra ha espresso ieri sera a Dritto e Rovescio; parole che, ovviamente, hanno trovato ampie contestazioni sia dal pubblico, che dagli altri ospiti presenti nel programma.

Video ufficiale postato da Dritto e Rovescio

Ecco perché Vauro mente

Appena pochi giorni fa avevo parlato dell’orientamento politico della magistratura, e di come questo influenzi l’intero mondo politico italiano.

Mi sembra doveroso ricordare al caro Vauro il motivo per il quale Salvini è stato “stravotato”. La sua campagna si è basata sulla guerra alla dittatura europea, sulla flat-tax e sulla lotta all’immigrazione clandestina.

Vauro: "Non c'è nessun complotto della magistratura contro Salvini"

Quest’ultimo punto, in particolare, ha colpito nel profondo i cittadini, che si sono sentiti (e si sentono tuttora) stranieri in casa propria. Un sentimento generale di insicurezza che ha portato le persone a riporre la loro fiducia in Matteo Salvini.

L’ex Ministro dell’Interno verrà processato per aver fatto, o aver provato a fare, ciò per cui è stato eletto; questo fatto è, in sé, una dichiarazione di guerra alla democrazia. Uno scacco matto al voto espresso dai cittadini.

Concludo invitando il buon Vauro a riflettere su un punto chiave: se la magistratura non fosse un ordine complottistico, non avrebbe bisogno di “ribaltare” il voto dei cittadini, processando una linea politica che essi stessi hanno scelto.

Il fulcro del discorso è proprio questo: la magistratura italiana è complottista.

Non trovo altri modi per descrivere un ordine statale, ufficiale, che non accettando il volere della popolazione, cerca di rovesciarlo a suo piacimento, con un enorme atto di autoproclamazione ad avvocati della sinistra italiana.

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *