Crea sito

Coronabond, nell’UE ognuno pensa a sé

Condividi questo articolo:

Premessa: Eurobond

Un Eurobond è (come cita SkyTG24) uno strumento finanziario emesso non da uno Stato, ma dai Paesi dell’Unione Europea nel suo insieme. In pratica, si mette in comune il debito tra più Paesi. Questa è la motivazione per la quale gli Stati più “ricchi” dell’UE sono restii a questo tipo di strumenti.

Sto parlando di Paesi come la Germania, poco entusiasti di emettere nuovo debito in comune coi Paesi più indebitati e coi conti meno in ordine (molti dei quali del Sud Europa: Grecia, Italia, e non solo).

Coronabond come risposta al Coronavirus

Il Coronabond è un’obbligazione emessa per far fronte alle spese legate alla diffusione dell’epidemia di Covid-19.

Le spese coperte sono essenzialmente due: quelle sanitarie, per finanziare tutto ciò che riguarda ospedali e cura della persona, dal personale medico agli strumenti come guanti e mascherine. E poi, quelle per rilanciare l’economia, messa in ginocchio dalle misure restrittive che, in quasi tutti i Paesi membri ormai, hanno ridotto al mimino essenziale le attività produttive.

La Germania dice no ai Coronabond

Berlino boccia la proposta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte di varare dei titoli pubblici europei come strumento per aiutare i governi a fronteggiare la devastante crisi economica legata al Coronavirus. Il brusco “no” arriva direttamente dal ministro tedesco dell’Economia, Peter Altmaier.

Coronabond, nell'UE ognuno pensa a sé

Il problema, per la Germania, è appunto l’instabilità economica dell’Italia. Insomma, decide sempre la Germania. E decide di schiacciare l’Italia, ponendo una sorta di pietra tombale sull’ipotetico collocamento da 1.000 miliardi di euro, che sarebbe stato gestito dalla BCE.

Il tutto mentre negli Stati Uniti il congresso si è accordato su un piano incredibile da 2.000 miliardi di dollari per rilanciare l’economia mondiale. E il tutto, ancora, mentre Berlino e la Merkel, tramite la Kfw, fregandosene dei vincoli europei sul pareggio di bilancio, hanno lanciato un bazooka da 550 miliardi per risollevare l’economia tedesca.

Alla Germania, infine, si è aggiunta anche l’Olanda, secondo cui chi vuole deroghe, soldi e miliardi, deve spalancare le porte del proprio paese proprio alla Troika. La stessa Troika che ha messo in ginocchio la Grecia, distruggendo la sua sanità e tagliando esponenzialmente la spesa pubblica.

Questa è l’UE: un’Unione in cui non esiste unità, un’Unione destinata a perire a seguito del Coronavirus.

 

 

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *